12 maggio 2019 : un giorno senza diario alimentare

XI Bundesliga Berica Subbuteo, il primo piatto, maccheroncini al consiero

Ieri è stata una giornata particolare, era in programma un torneo si subbuteo organizzato dal club che frequento e quindi avrei passato tutta la giornata fuori casa, non soo svagandomi, ma anche consumando il pranzo presso la sede dove si è svolto il torneo.
E’ stata una giornata che quindi mi ha permesso una prova di maturità, per capire se dal primo di aprile (data di inizio del mio percorso) qualcosa è cambiato nella mia testa oppure no.
La mattina è iniziata con un buon risultato della glicemia a digiuno, che finalmente è scesa a 85, secondo me anche frutto del fatto che la sera sto cercando di mangiare più tardi in modo da avere al mattino ancora la copertura del farmaco attiva.
Il peso ancheha dato un buon risultato, poco sopra i 106 kg, se penso da dove sono partito posso essere solo soddisfatto, tenendo presente che il target è scendere sotto i 100 kg per il 6 luglio, quindi c’è tutto il tempo non solo per raggiungere il mio obiettivo, ma fare anche di meglio.

XI Bundesliga Berica Subbuteo, il secondo piatto

Parto di casa non prima di aver fatto colazione con i miei 45 grammi di cereali ed il caffè, carico la macchina sotto un enorma acquazzone e mi dirigo verso la sede del torneo dove, sotto lo stesso acquazzone scarico macchina, va bene ne ho approfittato per fare un pochino di movimento.
Le tentazioni arrivano subito, qualche sacchetto d brioche che mi passa davanti agli occhi, ma io sono determinato e bevo solo un caffè della macchinetta senza zucchero (una ciofeca assurda, infatti aspetterò sera, quando tornerò a casa per prenderne un altro).
A quel punto mi metto vicino le mie 3 bottigliette di acqua minerale naturale da mezzo litro ed arriviamo allo spuntino del mattino, pane ed affettati.
Non mi faccio fottere, mangio solo qualche affettato (buonissimo) ma senza toccare una fettina di pane, sono determinato a fare bene ed ho già la testa al pranzo.
Alle 13.00 il pranzo, il menù era interessante, antipasto primo e secondo, ero partito per mangiare solo antipasto e primo, ma vista la scarsità della porzioni (e forse non tutto il male vien per nuocere) ho apprezzato anche il secondo piatto. Il tutto accompagnato da due dita di prosecco e un pacchetto di grissini, anche in questo caso non ho toccato il pane, ma soprattutto non ho mangiato il dolce.
Il pomeriggio prosegue liscio, non ci sono “tentazioni” da affrontare e alle 18 sono a casa.
Naturalmente la sera sono tornato subito in riga con mezza ricotta (150 gr) insalata e una fettina di pane integrale di segale.
Quindi facendo il resoconto, penso che la prova di maturità sia stata superata alla grande, in altri frangenti penso che non sarei comportato in quel modo.
Stamattina la glicemia a digiuno ha avuto un piccolo sbalzo (117) ma è normale, oggi si lavora per farla tornare nei ranghi (sotto i 100) per domani mattina.